HERBARIUM – ROME (IT)

Herbarium.

An open window in the neighbourhood.

Blue background, as in a cyanotype. White herbs, plants, fruits from the kitchens in the area. Latin names to introduce to the passers-by the natural protagonists of the multicultural, complex and fragile ecosystem that Torpigna is.

It’s hard to define the neighbourhood of Tor Pignattara: its boundaries are irregular, different voices, accents, traditions and beliefs circulate in it, it stimulates various, often contrasting opinions. What really identifies the area might be the depth to which its diverse communities are rooted there.

The plants represented in Herbarium all come from  the parks and the traditional recipes of the people living in the neighbourhood. The wall unfolds as the wide page of an old herbal to show the traces of the cultural richness of Tor Pignattara and its flavours.

Chiara Braidotti

 

Herbarium.

Finestra aperta sulla natura del quartiere.

Fondo blu, come nella stampa cianotipo. Erbe, piante, frutti in bianco dalle cucine del quartiere. Alla base, nomi latini a presentare i protagonisti naturali di questo ecosistema multiculturale, complesso e fragile, che è Torpigna.

Il quartiere di Tor Pignattara è difficile da identificare: ha confini frastagliati, voci, cadenze, vissuti e credenze differenti, suscita spesso opinioni discordanti in chi lo vive come in chi lo vede da fuori. Ciò che forse ne contraddistingue la variegata natura è la profondità con cui le diverse comunità che lo abitano vi abbiano messo radici.

Da parchi e spazi verdi, ma soprattutto dalla cucina tradizionale degli abitanti del quartiere, provengono le figure di Herbarium. La parete si stende senza pieghe, come la pagina di un antico erbario, a mostrare le tracce della ricchezza culturale del quartiere e i suoi sapori, al confine fra campagna e città.

Chiara Braidotti

 

 

 

Workshop and project curated by SPACE Tor Pignattara and Wunderkammerngallery .

 

2019